AZIENDA

Maria Zenobia Sassaroli,
famiglia di agricoltori
da generazioni.

watercolor_collina1
fo07178-1

Zena, Maria Zenobia Sassaroli, è una coltivatrice di lunga data di alcune delle migliori uve Verdicchio dell’area di Jesi, alcune delle migliori uve bianche d’Italia.

53 ettari nel prestigioso Comune di Cupramontana, “La Capitale del Verdicchio”, a 500 metri sul livello del mare.

Territorio

La maggior parte dei vigneti di Verdicchio dei Castelli di Jesi si trova a metà altitudine rispetto a Cupramontana. Non solo, ma quasi tutti i vigneti di Jesi, nei comuni di Cingoli e Senigallia, ad esempio, si trovano in colline più basse che tendono a guardare verso est, spalancate verso le ricchezze del mare Adriatico.

Ma a Cupramontana, al contrario, i vigneti spesso si trovano a guardare ad ovest, assorbendo direttamente l’influenza intensa delle montagne dell’Appennino.
img_2781
dsc05674

Siamo al centro delle Marche, i nostri vigneti si estendo dalle pendici dell’Appennino fino a sfiorare il Mare Adriatico con altitudini variabili che raggiungono, a Cupramontana, picchi di 450 mt s.l.m.; Si va da Cupramontana, alle colline costellate di Castelli Medievali (I Castelli di Jesi), custoditi da intatte cinte murarie, un territorio culla del Verdicchio, sin dagli antichi albori, che esprime in queste zone tutto il suo potenziale.

Capitale del Verdicchio
Nel 1939, Cupramontana viene definita “La Capitale del Verdicchio” per la sua consolidata tradizione enologica, ad oggi è iniziata un’importante opera di zonazione dei vigneti, suddivisi in varie contrade, ognuna con diverse caratteristiche geologiche e pedo-climatiche (approfondimenti al sito gusto.cupramontana.it). Scendendo lungo le dolci colline ci avviciniamo al mare, poco distanti da Senigallia si estendono nel Comune di Roncitelli, le nostre vigne di Lacrima, raro vitigno autoctono, che deve il suo nome a piccole gocce di succo che escono dall’acino giunto a maturazione. Una piccolissima denominazione, una produzione molto limitata, consentita solo in pochi comuni limitrofi al paese di Morro d’Alba.

img_2763

Vigneti

dsc05589

Date le origini prestigiose del vigneto, il Verdicchio dei Castelli di Jesi di Zena ha  particolari caratteristiche.

La sua potenza e struttura, l’acidità pungente e la mineralità rocciosa ricordano il Verdicchio di Matelica, il “vino di montagna”. Tuttavia, si fa strada il carattere solare e salino di Jesi, emanando agrumi e frutti di pietra non ancora maturi, intervallati da sporadiche piccole punte di amarezza.

Sostenibilità

Sostenibilità in campagna

Ci impegnamo nell’adozione dei principi dell’agricoltura biologica, gestendo vigneti insieme a oliveti, frutteti, cereali e girasoli.

La vendemmia avviene principalmente a mano, garantendo così la selezione accurata dei migliori grappoli e preservando l’integrità delle uve.

Installazione di Capannine Meteorologiche per il monitoraggio del clima, riducendo il ricorso ai trattamenti e controllando le malattie delle viti.

Raccolta e Riutilizzo dell’Acqua Piovana lungo i filari, contribuendo a una gestione sostenibile delle risorse idriche.

Promozione della Biodiversità del Suolo attraverso la Concimazione Organica e la piantumazione di leguminose tra i filari.

Controllo delle Infestanti per migliorare la nutrizione delle viti e aumentarne la resistenza alle condizioni di siccità.

Preservazione dei Boschi per la Conservazione della Fauna Selvatica.

dsc05609
dsc05672

Sostenibilità in Cantina

Adottiamo macchinari tecnologicamente avanzati per ridurre gli sprechi e le emissioni di CO2, assicurando massima efficienza nel processo produttivo.

L’utilizzo della tecnologia del freddo minimizza l’impiego di sostanze chimiche, mentre l’arrivo in cantina di grappoli sani, accuratamente selezionati in vigna, riduce al minimo l’uso di solfiti.

Packaging Eco-Friendly: Nel corso degli anni, abbiamo introdotto bottiglie alleggerite per ridurre le emissioni di CO2 legate alla produzione e al trasporto del vetro. Utilizziamo cartoni di carta riciclata e tappi completamente riciclabili.